Verso un mercato sostenibile di Housing Sociale in Europa

Verso un mercato sostenibile di Housing Sociale in Europa

L'esperienza della fondazione Cariplo presentata al Parlamento Europeo

Categories: Da Confcooperative Bruxelles

Tags: housing,   social housing

Lo scorso 27 giugno, presso il Parlamento Europeo, si è tenuto un incontro organizzato da fondazione Cariplo con il patrocinio dell'onorevole Brando Benifei sul tema dell'housing sociale.

Il diritto alla casa è sancito nella Carta dei Diritti Fondamentali dell'Unione Europea del 2000, ed è uno dei temi considerati centrali nella Strategia 2020, nello specifico con riferimento all'obiettivo di ridurre il numero di persone a rischio di povertà ed esclusione sociale. Il diritto alla casa è stato poi di recente annoverato tra i principi fondamentali nella proposta di pilastro dei diritti sociali dell'Unione.

Quello dell'emergenza abitativa è d'altronde uno dei temi di più stringete attualità, se consideriamo che sono oltre 120 milioni in tutta Europa gli individui a rischio povertà ed esclusione sociale. La domanda da porsi, a questo punto, è: come soddisfare la crescente richiesta di alloggi a prezzi accessibili in un contesto caratterizzato da minore disponibilità di fondi pubblici per le politiche abitative e mercati finanziari incerti?

Uno dei soggetti che ha provato negli anni a rispondere a questi bisogni è la fondazione Cariplo, attraverso la creazione nel 2004 di un soggetto ad hoc come la Fondazione Housing Sociale (FHS).

Ll'incontro presso il Parlamento, a cui era presente il Presidente Giuseppe Guzzetti, è stata occasione per descrivere il lavoro della fondazione e parlare di elementi tecnici e finanziari ma anche di comunità, di un nuovo modo di intendere l'abitare. L'obiettivo era quello di ragionare su esempi di buone pratiche esportabili a livello europeo, ed in particolare l'attenzione si è soffermata sul riuscito esperimento di via Cenni a Milano. 

All'incontro, oltre a rappresentanti delle istituzioni, era presente il segretario generale di Housing Europe Sorcha Edwards, che ha sottolineato proprio l'importanza del creare spirito di comunità nella riuscita di questi progetti e ha parlato di sostenibilità e resilienza, rilevando come attualmente il problema, più che la ricerca dei fondi, sia rappresentato dal mettere in contatto chi quei fondi li elargisce con chi li utilizza lavorando sul campo. Per rimettere al centro del discorso europeo le questioni di uguaglianza e giustizia sociale, ha continuato Edwards, l'housing non può che essere una delle argomentazioni principali.